Progetto Scholè

La parola “Scuola” ha origine nel termine greco “Scholé”, che indicava il tempo libero in cui coloro che non erano obbligati a lavorare si dedicavano a fare le cose amate e desiderate, tra cui lo studio, inteso come passione e amore per il sapere. Ispirandosi al senso originario di questo termine, il progetto “Scholé” vuole ampliare l’offerta della Scuola rendendola un luogo aperto in cui i ragazzi possano trascorrere il loro tempo, appassionarsi e produrre trasformazioni nella comunità. L’obiettivo di Scholé è il contrasto della povertà educativa dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni che vivono nel quartiere Nord di Padova, in particolare nell’area urbana dell’Arcella, attraverso la sperimentazione di un modello di Scuola di Comunità (Community School Model). Scholé prevede innanzitutto di aprire la scuola il pomeriggio e la sera, oltre gli orari didattici.

I destinatari sono ragazzi italiani e stranieri che vivono in condizioni di maggiore rischio di povertà educativa (quindi non esclusivamente quelli iscritti alle Scuole partner). Un’attenzione particolare sarà rivolta ai neet e all’integrazione dei ragazzi stranieri di seconda generazione.

Il progetto avrà una durata di 4 anni. Oltre alle azioni di coordinamento, comunicazione, monitoraggio e valutazione, sono previste azioni per agganciare e creare relazioni con i ragazzi più distanti dall’istituzione scolastica, combattendo drop-out, situazioni di violenza giovanile e disagio, aumentando la sicurezza percepita e riqualificando aree urbane del quartiere. In particolare sono proposte:

– azioni che attireranno i ragazzi nelle scuole partner (educativa di strada e peer education);

– azioni che favoriranno l’acquisizione di nuovi strumenti e stimoli e di attivare processi di rigenerazione tra i ragazzi (approfondimenti tematici, laboratori artistico-espressivi, digital class, hackathon, comunicazione 2.0) e tra le famiglie e gli insegnanti (formazioni rivolte agli insegnanti e le famiglie, sportello di ascolto e mediazione sociale);

– azioni che coinvolgeranno la comunità territoriale rendendola beneficiaria e parte attiva del cambiamento avviato con i ragazzi (rigenerazione urbana e valorizzazione del territorio e lavoro in rete).

Le azioni saranno svolte in sinergia tra più partner: COSEP (capofila), Istituto comprensivo statale Briosco, Associazione culturale Terracrea, Centro servizi volontariato Provinciale di Padova, Comune di Padova, DOMNA Associazione Promozione Sociale, Equality Cooperativa sociale, Granello di senape Padova, IIS “G. Valle” Padova, Tech Station, Università di Padova – Dipartimento di Scienze Statistiche, Università  degli Studi di Padova – Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione.